Kenwood BM350

In questa pagina potete trovare la recensione della macchina del pane Kenwood BM350. Attraverso lo studio delle sue caratteristiche e quindi della sua struttura, della qualità dei materiali e delle sue funzioni passando per una prova pratica cercheremo di darvi un’idea generale sulla Kenwood BM350. Non tralasceremo nemmeno le opinioni di chi ne fa uso quotidiano integrandole per voi. Se non avete tempo per leggere tutta la recensione vi consigliamo di saltare direttamente al paragrafo “La nostra opinione”.

54 lettori hanno comprato questo prodotto
VAI ALL’OFFERTA! >> 137,87 €
54 lettori hanno comprato questo prodotto
VAI ALL’OFFERTA! >> 137,87 €

Guardo l’impasto da un Oblò

La Kenwood BM350 è una macchina del pane con uno stile semplice e lineare. Rettangolare con il corpo macchina composto in plastica con finitura in metallo. Questa macchina del pane necessita di uno spazio adeguato sia per riporla che per utilizzarla, a meno che non decidiate di tenerla sempre a disposizione per avere il pane fatto in casa ogni giorno ;)! E’ un po’ pesante ma resistente. Notiamo subito aprendo l’oblò che nel vano per il cestello non si trova una luce per poter osservare meglio lo stato di “avanzamento lavori” della macchina. Vicino l’oblò alla sua destra guardando la parte anteriore della Kenwood BM350 troviamo i pulsanti per la programmazione e il display lcd con gli indicatori che segnalano i vari passaggi nella lavorazione e cottura dell’impasto.

Pane o marmellata?

La Kenwood BM350 è una macchina del pane che offre 14 programmi fra i quali quello per i dolci (si utilizza più zucchero), le marmellate, pane integrale e senza glutine, per impasti generali da cuocere poi a parte. E’ un prodotto che supporta impasti da 500g fino a 1 kg. In più può essere utilizzata anche solo come forno. Quali sono le altre caratteristiche della Kenwood BM350? E’ dotata di un programma per regolare la doratura della crosta, per la cottura rapida in 58 minuti (Rapid Bake) che si attiva direttamente con l’apposito tasto  e di un timer che permette la programmazione ritardata fino a 12 ore (come scritto sul libretto istruzioni a cui noi facciamo fede); vi suggeriamo in questo caso di non utilizzare prodotti che non si conservano a temperatura ambiente. In più ha a cottura ventilata, questa se da un lato mantiene l’interno un pò più umido ha la prerogativa di rendere la crosta più croccante rispetto a una macchina a cottura statica.

Affidatevi alla rete

Passiamo quindi alla nostra prova pratica; il ricettario della Kenwood BM350, come in molti altri ricettari per le macchine del pane, non è ben fornito o piuttosto pensato per i paesi esteri. In rete si trovano moltissime ricette con cui ovviare al piccolo inconveniente. Prima di tutto assicuratevi di avere un piano che sia resistente alle fonti di calore! Ci assicuriamo che le pale siano ben inserite e aggiungiamo quindi tutti gli ingredienti come da ricetta e impostiamo il programma base. Ci raccomandiamo di fare attenzione all’ordine degli ingredienti che va rispettato per la riuscita di un buon impasto: ad esempio un piccolo suggerimento è quello di ricordare di tenere il lievito lontano dal sale e alimentarlo invece con lo zucchero. La Kenwood BM350 è un po’ rumorosa, come lamentato anche in rete da altre persone che l’hanno provata, ma sinceramente rispetto ad altri modelli non ci sembra poi così fastidiosa. E’ vero magari che, se la si utilizza di notte per avere il pane fresco al mattino, si ha il sonno leggero è meglio chiudere la porta della cucina.  Al termine del secondo ciclo di impasto la macchina emette un suono per l’aggiunta di eventuali ingredienti noi abbiamo provato a inserire le noci! Il risultato? Pane caldo, buono e genuino con un’ottima fragranza!

Sicurezza e Pulizia

Al termine della cottura la Kenwood BM350 entra subito nella modalità di riscaldamento che, se non spento precedentemente, dura un’ora. Quindi il pane può essere mantenuto caldo! Un appunto proprio sul riscaldamento ma in questo caso non del pane: come si può leggere ovunque in rete, e anche sui test di Altroconsumo, la Kenwood BM350 può surriscaldarsi su alcune parti metalliche quindi, oltre ad avere un piano che resista ad alte temperature, ricordate di tenere il macchinario lontano dai bambini o prestarvi attenzione.  In fatto di sicurezza ha comunque un dispositivo che permette di salvare la programmazione, fino a 8 minuti, anche nel caso in cui salti la corrente evitando di buttare al vento tutto il lavoro precedentemente fatto. Per quanto riguarda la pulizia evitate di lavare il cestello in lavastoviglie, non utilizzate spugnette metalliche o abrasive e il coperchio è smontabile e lavabile!

Qui potete trovare un video con la Kenwood BM350 all’opera! 🙂

La nostra opinione

La Kenwood BM350 è buon prodotto a un buon prezzo. Questa macchina del pane è a cottura ventilata (la temperatura aumenta piano e velocemente asciugando ben bene la crosta rendendola più croccante) e svolge il suo lavoro senza problemi; è solida, resistente e la qualità del pane sfornato non ci ha deluso anzi ci ha lasciato piacevolmente colpiti. E’ una macchina che richiede spazio e un apposito piano di cottura resistente alle fonti di calore poiché alcune parti in metallo si surriscaldano. Fa un po’ di rumore ma, rispetto ad altre macchine per il pane, la Kenwood BM350 non ci ha dato particolarmente fastidio. Manca però di una luce interna per controllare lo stato dell’impasto e il ricettario è scarno come però accade anche per altri modelli di marche diverse. E’ dotata di programmi preimpostati, 14, per l’impasto e la cottura cottura del pane integrale e non e senza glutine, dolci e marmellate; potete avviare il timer per la cottura ritardata e quello per la cottura rapida (58 minuti contro le 3 del programma base), mantiene il pane in caldo con la funzione riscaldamento e può fungere da fornetto. Questa macchina del pane ha anche un dispositivo di sicurezza in caso di interruzione della corrente. Ci sentiamo di consigliarvi questa macchina per il pane anche grazie al fatto che molti utenti sono stati più che soddisfatti dell’acquisto, ideale per chi vuole provare a fare più ricette e punta alla genuinità di ciò che mangia. Per risparmiare date un’occhiata alle offerte online, l’acquisto conviene più che dal rivenditore! 😉

54 lettori hanno comprato questo prodotto
VAI ALL’OFFERTA! >> 137,87 €
54 lettori hanno comprato questo prodotto
VAI ALL’OFFERTA! >> 137,87 €

Pro

  • 14 programmi
  • Solida
  • Resistente
  • Buona capienza
  • Coperchio rimovibile
  • Dispositivo di sicurezza autonomo in caso di mancanza di corrente
  • Timer
  • Cottura Rapida
  • Riscaldamento
  • Utilizzo alternativo come fornetto
  • Cottura ventilata

Contro

  • Necessita di spazio
  • Ricettario
  • Alcune parti in metallo si surriscaldano
  • Priva di luce interna
  • Ricette

Dati tecnici della Kenwood BM350

  • Gancio impastatore :Sì
  • Coperchio:Removibile
  • Specifiche generali
  • Materiale corpo macchina:Plastica
  • Colore:Spazzolato
  • Dimensioni (cm):39,0 l x 28,0 p x 31,5 h
  • Potenza:645 W
  • Peso:7.8 kg
  • Funzione mantenimento cibi in caldo per 1 ora:Sì
  • Display LCD :Yes
  • Mantenimento in caldo:Sì
  • 14 Programs
  • Tasto Cottura Rapida:Sì
  • Pareti cool touch:No
  • Timer con partenza ritardata:15 ore
  • Dispenser per gli ingredienti:Sì
  • Cucchiaio e misurino dosatore in dotazione:Sì
  • Piedini antiscivolo:Sì
  • Mantenimento in memoria del programma in caso di black out:Sì
  • Regolazione del livello di doratura:Light, Medium, Dark
  • Oblò:Sì
  • Capacità:500 g, 750 g, 1 Kg

Immagine grande della Kenwood BM350

Guarda qui la foto in alta risoluzione della Kenwood BM350.

Manuale della Kenwood BM350

Qui troverete il manuale d’istruzioni della Kenwood BM350.

7 commenti su “Kenwood BM350

  1. Ho da 5 anni kenwood bm350…soddisfattissimo . Da un po’ ho un problema che neppure il centro assistenza Kenwood dal quale l’abbiamo portata più volte e’ riuscito a risolvere. Sempre ci hanno detto e’ a posto ma quando siamo ritornati a casa il difetto si ripropone:
    Imposto il Programma 1 e tutto bene se non che’ quando arriva in cottura ed esattamente a 58′ dalla fine scatta il salvavita, cosa che non ha mai fatto. Riattacco corrente e dopo 1 minuto riscatta e così via. Lo stesso problema c’è se utilizzo il programma 13 forno cottura e sempre a metà cottura. Mi potete dare indicazioni. Grazie Giancarlo Resente .

  2. Mi hanno regalato la BM 350 lo scorso Natale e devo dire che mi trovo davvero bene, se nn fosse x il fatto che sul ricettario nn esiste una indicazione e una spiegazione per quanto riguarda l’ impasto per la pizza.
    Pensavo di lasciare il compito dell’ impasto alla macchina visto che a casa mia la pizza la faccio una volta a settimana! E invece una volta ho provato il programma 10 x l’ impasto ma mi è rimasto molle….Vorrei una ricetta precisa con dosi precise!
    Spero possiate aiutarmi.
    Grazie

    1. Ciao! Sicuramente avrai già risolto, ma potrebbe esserti utile lo stesso. Io uso queste dosi ed ho una BM350
      500 gr di farina
      300 ml di acqua tiepida
      10 gr di zucchero
      10 gr di sale
      10 gr di burro
      5-7 gr di lievito secco (che aggiungo sempre sopra lo zucchero,lontano dal sale)
      Ciao!

  3. A fine cottura l’impastatore resta inglobato nel pane, è giusto o c’è il modo di evitarlo ?
    Sbagliamo qualche manovra ?
    Grazie della risposta e buon lavoro,
    FF

    1. Ciao Fausto,

      o la levi prima della cottura oppure dopo. Capita con molte macchine del pane. Dovresti trovare un gancetto che ti permette di estrarre con delicatezza la pala (tipo quello che vengono forniti con altri modelli, o praticare delle incisioni per tirarle fuori. Prova a vedere sui molti forum di cucina!

      Ciao,

      Il Team di Macchinadelpane.org

  4. Buongiorno, ho acquistato la bm 350 da qualche giorno ma ogni pagnotta che faccio rimane più bassa e corta da un lato,e la pala mi rimane sempre incastrata…è normale?mi potete aiutare. ?
    Il ciclo breve anche se ho seguito le indicazioni alla lettera mi è rimasta cruda …e bassa e corta da un lato…
    Grazie
    Sabrina

    1. Ciao Sabrina,

      noi non forniamo questo tipo di assistenza, prova a vedere in qualche forum di cucina se ti danno dare qualche aiuto magari spiegandogli i procedimenti che fai per fare il pane. Se non ottieni risultati prova a contattare l’assistenza. Di solito i problemi legati alla lievitazione sono molteplici, e dipende spesso dalla quantità degli ingredienti o dal calore. Se si affloscia potrebbe esser il troppo lievito? Poca farina? Acqua in troppa quantità o troppo calda(per i lieviti)? Se non lievita potrebbe esser dovuto alla poca acqua e fredda? Troppo zucchero? Hai unito sale e lievito? Una farina poco adatta?

      Ciao,

      Il Team di Macchinadelpane.org